A fronte delle nuove responsabilità che l’attuale contesto sociale propone,  la sfida del “ sistema educativo”, nella sua accezione più ampia,  è la formazione di un cittadino sano, attivo e competente.

La sfida in ambito scolastico è dunque quella di un “ sapere agito” che mira alla formazione di:

- una persona competente capace di  mobilitare conoscenze, abilità, risorse personali per risolvere problemi e portare a termine  compiti in contesti diversi, quali studio, lavoro, momenti sociali;

- un cittadino attivo, autonomo, responsabile capace di leggere e gestire le situazioni in modo efficace nel proprio interesse e in quello della comunità più ampia. Un cittadino che  ha assimilato ed integrato i valori condivisi, la cura di sé e l’attenzione per l’altro e per l’ambiente, l’adesione alle norme di convivenza  ed  il loro rispetto come “ patto sociale.

Questo compito  esige che tutti i sistemi di istruzione, prevenzione e  tutela,  impegnati nella  formazione dei bambini e dei ragazzi,  lavorino in sinergia, coerenza  e collaborazione verso i traguardi comuni definiti nei documenti internazionali, europei e nazionali ( life skill dell'OMS,   Le Competenze chiave europee,  le Competenze di cittadinanza del MIUR) che  di fatto si integrano e si completano fornendo  indicazioni  per la formazione di un  cittadino  competente, autonomo,  responsabile e resiliente.

 

Accordi e protocolli

- Protocollo d’intesa tra l’Azienda USL Valle d’Aosta e la Regione autonoma Valle d’Aosta – Assessorato istruzione e cultura – Dipartimento Sovraintendenza agli studi, per la somministrazione farmaci a scuola (deliberazione della Giunta regionale n. 1024 in data 24 agosto 2018)

- Protocollo d’intesa tra l’Azienda USL Valle d’Aosta e la Regione autonoma Valle d’Aosta – Assessorato istruzione e cultura – Dipartimento Sovraintendenza agli studi, per la promozione di interventi  di educazione alla salute in ambito scolastico (deliberazione della Giunta regionale n. 1662 in data 20 novembre 2015)

 

Piano regionale della prevenzione 2016-2010

La Regione Autonoma Valle d’Aosta con deliberazione della Giunta Regionale n° 1981 del 30/12/2015 ha recepito il Piano Nazionale della Prevenzione 2014-2018, al fine di creare il contesto idoneo e necessario all’elaborazione del PRP. La medesima deliberazione ha individuato, sulla base dell’analisi del contesto regionale e del profilo di salute della popolazione, i programmi da sviluppare nel PRP.
Con deliberazione della Giunta Regionale n° 1829 del 30/12/2016 è stato approvato il Piano Regionale della Prevenzione 2016-2020.
In tale documento è stata prevista una programmazione 2016 – 2018 ma, in considerazione dell’importanza dell’attività programmatoria di più ampio respiro, finalizzata alla reale attuazione delle azioni contenute nel Piano, le azioni che caratterizzano il PRP della Regione autonoma della Valle d’Aosta riguraderanno l’arco temporale 2016 – 2020.

Il Programma 1 - “Rete di Scuole che promuovono salute” riguarda, in modo specifico, la promozione della salute nelle scuole.

Scarica il piano regionale della prevenzione  

 

Questo sito potrebbe utilizzare cookies. Se non si modificano le impostazioni del browser, implicitamente, si accettano i cookies.